Il Consiglio Comunale con Delibera n. 23 del 02/03/2017 ha approvato il Regolamento di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, che disciplina la gestione integrata dei rifiuti urbani prodotti nel territorio comunale, nel rispetto dei principi di trasparenza, efficienza, efficacia ed economicità in quanto attività di pubblico interesse

Il regolamento in particolare disciplina:

  • le misure per assicurare la tutela igienico-sanitaria ed ambientale nella gestione integrata dei rifiuti urbani;
  • le modalità del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani;
  • le modalità del conferimento, della raccolta differenziata e del trasporto dei rifiuti urbani ed assimilati al fine di garantire una distinta gestione delle diverse frazioni di rifiuti e promuovere il recupero degli stessi;
  • le norme atte a garantire una distinta ed adeguata gestione dei rifiuti urbani pericolosi e dei rifiuti da esumazione, estumulazione;
  • le misure necessarie ad ottimizzare le forme di conferimento, raccolta e trasporto dei rifiuti primari di imballaggio in sinergia con altre frazioni merceologiche;
  • le misure volte a prevenire la produzione dei rifiuti urbani;
  • le modalità di esecuzione della pesata dei rifiuti urbani prima di inviarli al recupero o allo smaltimento;
  • l'assimilazione, per qualità e quantità, dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti urbani.

Il Regolamento inoltre prevede sanzioni pecuniarie per violazioni, come da seguente tabella:

Violazione Casistica Sanzione (euro)
Minima Massima
Conferimento al servizio pubblico di raccolta di rifiuti impropri o non adeguatamente confezionati Rifiuti Urbani 25 150
Rifiuti Urbani ingombranti 25 250
Rifiuti speciali non pericolosi 50 500
Rifiuti speciali pericolosi 100 1000
Rifiuti speciali non assimilati 100 1000
Danneggiamento o esecuzione di scritte o affissioni di manifesti o targhette sulle attrezzature rese disponibili dal gestore per il conferimento dei rifiuti (cassonetti, cestini, contenitori per le raccolte differenziate)   25 150
Spostamento dei contenitori dalle posizioni individuate dal gestore   25 100
Utilizzo dei contenitori quando il grado di riempimento non ne consenta la perfetta chiusura   25 150
Conferimento di rifiuti non prodotti all’interno del territorio comunale   25 150
Deposito dei rifiuti all’esterno dei contenitori predisposti dal gestore Rifiuti urbani 25 250
Rifiuti speciali assimilati 50 400
Abbandono di rifiuti su aree e spazi pubblici o soggetti ad uso pubblico, ovvero immissione in acque superficiali o sotterranee Rifiuti non pericolosi 300 3000
Rifiuti pericolosi 300 6000
Cernita dei rifiuti e loro asporto dai contenitori di raccolta predisposti dal gestore del servizio pubblico   25 150
Mancato rispetto di avvalersi delle procedure di raccolta differenziata   25 150
Conferimento nei contenitori per la raccolta di rifiuti non autorizzati provenienti da cantieri edili   100 600
Cernita, rovistamento e/o asporto di materiali di qualsiasi tipo precedentemente conferiti   25 150
Abbandono di materiali o rifiuti fuori dal centro di raccolta o nei pressi dell’ingresso, se ammessi al centro. Diversamente (rifiuti non ammessi al centro) si ricade nella fattispecie dell’abbandono su aree pubbliche   25 300
Divieto di accesso ai contenitori e ai luoghi di conferimento dei rifiuti senza l’autorizzazione degli addetti   100 400
Obbligo di rispettare le disposizioni riportate sulle apposite tabelle affisse all’ingresso e all’interno del centro, di attenersi alle indicazioni di accesso e conferimento fornite dagli addetti e in generale di rispettare le disposizioni previste dal regolamento di gestione del centro   100 400
Conferimento di rifiuti speciali non assimilati   100 1000
Obbligo di non intralciare o ritardare con il proprio comportamento il lavoro degli addetti del servizio pubblico di gestione dei rifiuti urbani e assimilati   25 300
Obbligo pulizia di aree scoperte private   100 600
Obbligo pulizia delle superfici pubbliche concesse in uso o occupate   100 600
Obbligo per i proprietari di aree private confinanti con pubbliche vie di provvedere alla costante pulizia dell’area privata   25 100
Imbrattamento di suolo pubblico   50 300
Scarico ed abbandono di rifiuti in area privata Rifiuti urbani non pericolosi o assimilati 25 100
Rifiuti urbani pericolosi 50 200
Rifiuti speciali non pericolosi 50 1000
Rifiuti speciali pericolosi 200 2000
Obbligo pulizia di aree interessate da cantieri, quotidianamente ed alla cessazione delle attività   25 250
Incendio di rifiuti Rifiuti urbani o assimilati 25 100
Rifiuti urbani pericolosi 50 500
Rifiuti speciali non pericolosi 50 1000
Rifiuti speciali pericolosi 200 1500
AllegatoDimensione
PDF icon regolamento-rifiuti-porcia.pdf577.28 KB

Notizie